Uso saturimetro

Uso saturimetro
Uso saturimetro

Uso saturimetro per bambini

Cosa è il saturimetro e come funziona, sotto una breve guida esplicativa sul suo funzionamento per la versione “casalinga”.

Il saturimetro (pulsiossimetro) è un dispositivo sanitario, disponibile per l’acquisto “casalingo”, capace di effettuare una misura della quantità di ossigeno presente nel sangue del bambini, il saturimetro è una valida alternativa della emogasanalisi, lo strumento medicale è meno invasiva di quest’ultima, insieme alla misura dell’ossigeno, vengono misurate le pulsazioni al minuto.

Uso saturimetro, valori ottimali di saturazione

La lettura dello strumento fornisce la percentuale di emoglobina arteriosa nella configurazione di ossiemoglobina, letture che indicano valori compresi tra il 95%-100% sono da considerarsi normali.

QUI Ossimetro di impulso Saturimetro a 19 euro

Uso saturimetro, come è fatto un saturimetro e come funziona?

Il saturimetro è formato da una coppia di diodi led, uno rosso con emissione a lunghezza d’onda di 660nm ed uno infrarosso con emissione a 905nm-940nm, contrapposti ad un ricettore fotodiodo.
Tra la coppia di diodi led (pinza) ed il fotodiodo, viene esposta la falange di un dito del paziente, l’assorbimento della luce rossa ed infrarossa e le sue “differenze” consentono di calcolare il rapporto tra la quantità di emissione infrarossa che colpisce il fotodiodo e quindi, il rapporto tra l’ossiemoglobina.

Uso saturimetro, quando consigliato

Il saturimetro è uno strumento medicale utilissimo in sala operatoria, utilizzato anche dalle persone in ossigeno terapia per monitorare costantemente la quantità di emoglobina ossigenata.

Uso saturimetro, istruzioni per l’utilizzo corretto

-Il dito deve essere posizionato appropriatamente e correttamente
-Non muovere il dito e mantenerlo in una posizione comoda
-Non inserire il dito bagnato nel sensore.
-Non permettere che qualcosa possa bloccare la luce emessa dal sensore (smalto)

Uso saturimetro, consigli generici

Controllare l’unità medicale e tutti gli accessori periodicamente per assicurarsi del corretto funzionamento o eventuali danni che possano alterare la sicurezza del paziente

  • 2nd mar, 2015